Radio Lacan
PODCASTS

Psicoanalisi dell'Orientamento lacaniano

Il 29 novembre 2019 si è tenuta a Roma una conferenza di Anne Lysy, “I poteri e i limiti dell’interpretazione dei sogni”, organizzata dalla segreteria SLP di Roma e dall’Istituto Freudiano. Anna Lysy articola una riflessione sul tema dell’interpretazione dei sogni in Freud e Jacques Lacan. La relatrice sottolinea come Freud trovi nel sogno i principi del funzionamento dell’inconscio, scopra qualcosa di completamente nuovo. Il senso del ritorno di Lacan a Freud passa anche attraverso la decisione di ridare la giusta importanza al sogno, via regia che conduce alla conoscenza dell’inconscio nella vita psichica. Il sogno è un rebus, un testo sacro, scritto come un geroglifico. Interpretare un sogno è leggerlo. Il contenuto latente è il risultato dell’interpretazione, non precede quest’ultima. Se per Freud il sogno è il compimento di un desiderio, serve a proteggere il sonno e i pensieri più sgradevoli sono trasformati affinché si possa continuare a dormire, per Lacan invece non serve a dormire ma a svegliarsi! C’è un limite all’interpretazione del sogno, non si deve interpretare all’infinito, ci sono dei limiti, esso è traumatico, apre ad un impossibile a dirsi. Ogni sogno ha un punto non interpretabile, ci suggerisce Lacan. Radio Lacan è lieta di condividere con i suoi ascoltatori la conferenza di Anne Lysy in francese, tradotta in italiano da Céline Menghi.
Episodio 1
I poteri e i limiti dell’interpretazione dei sogni
Di Anne Lysy
A cura di: Isabel Capelli, Giuseppe Salzillo; Traduzione simultanea: Céline Menghi
73:45 minuti | Audio in Italiano | Registrato il 29.11.2019
Pierre Naveau